Musemu è l’anagramma di Museum e la sigla per Museo Senza Mura.

Il progetto nasce nel nel 2020 e prende spunto dalle esperienze di musei aperti e di ecomusei, ma cerca di innovarle: da una parte ipotizzando la costituzione di un museo completamente aperto, senza pareti, invisibile, accessibile ovunque da chiunque; dall’altra per il tipo di contenuto del museo stesso: la città stessa vista dagli occhi di chi la abita. un museo immaginario, ma allo stesso tempo concreto, che viene a coincidere con la città che lo ospita. Una città che si fa archivio mobile di se stessa, del proprio passato dimenticato, del presente che sfugge e del futuro che si profila: opera d’arte collettiva e dinamica, metamorfica. Un archivio delle piccole storie quotidiane che compongono la trama della vita sociale di una comunità. Non una collezione di opere d’arte riconosciute, ma un catalogo open source di luoghi reali, per poter percepire l’arte dove di norma non la si cerca, o dove non si trova più.

Mu.Se.Mu. è un progetto dell’Associazione Malerba e i laboratori e i workshop sono curati da artisti, registi e attori teatrali.

I MEMBRI